fbpx

La storia di

Nicola Colonnata nasce a Carrara nel 1979 e vive a pieno la sua infanzia nei “favolosi anni ’80”, favolosi ovviamente per chi poteva cavalvare l’onda di quegli anni che tutti ricordano con nostalgia.

Cresce in una famiglia di umili origini e con grandi valori sportivi e fin dai primi anni di scuola manifesta la sua natura ambiziosa e la voglia di emergere rispetto alla maggior parte dei suoi compagni di scuola.

L’adolescenza è segnata dal folgorante incontro con le arti marziali e ben presto Nicola capisce che la filosofia del Kung Fu è la strada per arrivare a raggiungere i suoi obiettivi.

Al contrario dei suoi coetanei che passano le giornate in salagiochi, Nicola SI ALLENA duramente in un garage affinando tecnica e abilità.

La sua dedizione viene premiata tanto che Nicola ormai ha un ruolo rivelante all’interno del settore e all’età di ventisei anni diventa il più giovane Sifu (maestro di Kung Fu) d’Europa.

Parallelamente allo studio del Kung Fu Nicola intraprende anche una strada più istituzionale e decide di iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza: vuole difendersi e difendere il prossimo sia con la sua arte che con la legge.

La sua è una ricerca di completezza e di indipendenza economica che lo spingono a non arrendersi mai.

E’ proprio grazie al’insegnamento dell’arte marziale che comincia a gettare le basi per diventare un grande imprenditore, per prima cosa di se stesso: centinaia di allievi vanno ad allenarsi ai suoi corsi diventando allievi privati per poi passare ad essere suoi assistenti nella qualità di istruttori. Nicola è finalmente indipendente da un punto di vista economico e sicuro dei suoi mezzi.

A tre esami dalla laurea e con una carriera marziale in ascesa (manca poco alla nomina di Sifu) una delle colonne portanti della vita di Nicola, suo padre Maurizio, muore per un infarto fulminante durante un’escursione in montagna.

La strada di Nicola, a soli 24 anni, si fa di nuovo dura; il dolore di questa perdita e la paura di gravare su sua madre, rimasta sola con una pensione che non arriva ai mille euro nonostante i 40 anni di duro lavoro del padre, lo fanno soffrire a tal punto che non riesce a ritrovare la sua concentrazione.

Molti “amici” del padre promettono di aiutarlo, ma dopo pochi giorni è il vuoto intorno e mantenersi agli studi fuori sede diventa sempre più difficile.

Nicola deve sostenere ancora pochi esami per poi laurearsi ma non riesce mai ad abbassare la guardia.

I suoi concorrenti nell’ambiente marziale cercano di approfittare del momento difficile per portargli via i suoi allievi.

Nicola raccoglie tutte le sue forze e grazie agli insegnamenti del padre e alle tecniche di concentrazione acquististe dalla pratica delle arti marziali riesce a fare l’ultimo grande sforzo: si laurea e diventa dottore in legge.

Deve fare i salti mortali per portare avanti la sua attività di maestro di Kung Fu con quella di praticante Avvocato.

Il Tribunale diventa la sua arena ed anche nel Kung Fu i competitor cercano di utilizzare contro di lui il fatto che non è possibile fare bene contemporaneamente due lavori così impegnativi.

Di fronte a tante maldicenze non resta altro che dimostrare il suo valore con i fatti: vola ad Hong Kong per allenarsi con l’ultimo allievo di Gran Master Yip Man, il maestro di Bruce Lee e come praticante avvocato inizia a studiare giorno e notte nelle pause dagli allenamenti per superare l’esame di stato.

Grazie al suo impegno e alla sua capacità di non perdere mai il focus riesce a superare l’esame di stato e contemporaneamente diventa capoistruttore nazionale per l’Italia e la Spagna della sua federazione di arti marziali. Innumerevoli saranno poi i suoi viaggi-studio in Asia.

Questo è il momento in cui si comincia a delineare quel sistema che lo porterà a creare più tardi un vero e proprio metodo applicabile a molteplici settori della vita.

Tutto sembra finalmente sereno sul suo cammino ma una forte delusione sentimentale lo porta ad abbassare la guardia sul lavoro da avvocato e nel kung fu dove immediatamente colleghi poco seri e allievi-istruttori “squali” cercano subito di approfittare della situazione portandogli via tutto quanto aveva faticosamente costruito in anni di sacrifici.

Ancora una volta Nicola non si scoraggia, recupera le sue energie e parte nuovamente alla ricerca di altri Maestri detentori dei più antichi segreti della sua arte; si spingerà nuovamente fino ad Hong Kong ed in Indonesia.

L’incontro con questi Maestri non è né facile né scontato, ma Nicola ancora una volta si guadagna un gettone per la sua ascesa e diventa l’unico allievo al mondo ad essere accettato come allievo privato da parte di ognuno di essi.

Riesce quindi a ritrovare la forza quasi perduta dalle delusioni e costruisce insieme alle sue persone più fidate il primo franchising al mondo di Wing Tiun – Kung Fu (lo stile dell’eterna primavera) con circa dieci accademie in Italia dove oggi centinaia di studenti si allenano tutti i giorni seguendo il metodo di Sifu Nicola.

Nicola non conosce la frase “mi sento arrivato” ma cerca sempre di migliorarsi per arricchire se stesso e le persone che decidono di affidarsi a lui.

Comincia un nuovo percorso focalizzato allo studio della persona che lo porterà a frequentare i migliori corsi di crescita personale al mondo.

Gli ultimi 5 anni Nicola li passerà in volo verso gli USA riuscendo così a completare le tre migliori scuole di formazione del settore diventando Trainer e Coach di PNL certificato dall’inventore stesso della materia, il Dott.Richard Bandler.

Le esperienze acquisite ed i risultati avuti lo portano a comprendere profondamente che il successo è tutta una questione di metodo e che lo stesso metodo che può portare un allievo ad essere una cintura nera può consentire a qualsiasi persona di avere successo nel proprio campo.

Ricorda ancora con emozione, durante gli eventi organizzati dalla sua società Mentoring Resources il primo incontro con uno dei suoi maestri, Gran Master Leung Ting, il quale alla domanda: “quali sono i segreti per diventare il migliore maestro di arti marziali?” rispondeva con grande semplicità che i segreti erano 3:

  1. lavorare duro;

  2. lavorare duro;

  3. lavorare duro.

Nicola ovviamente non è spaventato da questa prospettiva e anzi decide di applicare “le 3 REGOLE” alla lettera anche in altri campi e riesce così:

– a scalare tutto il piano marketing di una delle aziende più famose a livello mondiale nel marketing di rete. Posizione che riescono a raggiungere lo 0,1% delle persone che ci provano;

– a costruire nel giro di soli tre anni una delle aziende di formazione e coaching più conosciute a livello nazionale, la Mentoring Resources. Ai corsi della Mentoring hanno partecipato fino ad ora più di 5000 allievi;

– a passare da uno studio legale in affitto ad uno di proprietà fronte mare;

– a fondare altre tre società di cui una specializzata nel settore dell’abbigliamento per arti marziali, una nell’immobiliare ed una nel digitale;

– a scrivere un libro diventato subito best seller: “Network marziale”;

– a costruire una famiglia felice con la sua compagna Ilaria ed i suoi due bambini, Edoardo di 4 anni e Sveva Nicole di un anno e mezzo.

Tutto questo è stato possibile grazie all’applicazione del suo metodo che è diventato il sistema di Coaching Metodo Marziale, un metodo infallibile per raggiungere con strategia e duro lavoro ogni obiettivo prefissato.

Se questa storia ti sembra che sia iniziata con C’ERA UNA VOLTA non è terminata sicuramente con E VISSERO FELICI E CONTENTI perché la felicità, se hai seguito con attenzione il percorso di Nicola, non è uno stato d’animo campato in aria ma è un impegno che decidiamo di prendere ogni giorno con noi stessi e coltivarlo è il più complicato ma strepitoso scopo della nostra vita.

Oggi puoi diventare anche tu ciò che vuoi, grazie al TUO duro lavoro e a tutta questa conoscenza che Nicola può trasmettere anche a te se vorrai concedere la tua fiducia ad un uomo che ha dedicato la sua vita all’apprendimento, con la premessa che questo metodo potrà fare una vera differenza nei tuoi risultati se sarai disposto a sacrificare un po’ della tua vita per metterlo in pratica.

A te la scelta

MENTORING RESOURCES SRL

SEDE LEGALE
Viale Cristoforo Colombo, 11 54033
Marina di Carrara (Ms)

P.IVA IT01359470455
seguici su

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 19:00
oppure scrivici una mail a:
info@mentoringresources.org
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this