fbpx

Non sono ammessi pensieri negativi

Incertezza economica, difficoltà nella gestione del tempo, concorrenza, crediti insoluti e crisi economica, sono le parole che spesso attanagliano la mente di chi non ha il “famoso posto fisso”.

Con i tempi che corrono la vita di chi non ha un lavoro stabile con uno stipendio fisso tutti i mesi non è facile.

Imprenditore o libero professionista, disoccupato o persona con lavori saltuari, le costanti sono sempre le stesse: INSODDISFAZIONE, FRUSTRAZIONE, STRESS!

Il mondo è pieno di persone che vorrebbero e potrebbero raggiungere ottimi risultati e obiettivi di vita, ma non lo fanno e vivono passando le giornate tra indecisione e paura.

I fattori esterni spesso aggravano la situazione: raccomandazioni, crisi economica, crisi di coppia, problemi familiari …

E così i progetti non si concretizzano, le idee cadono nel nulla, ci si sente demotivati, depressi, senza energie.

Pensieri negativi che impediscono il cambiamento

Quante volte sentiamo dire:

E’ impossibile trovare lavoro con questa crisi

odio il mio lavoro ma non troverei mai niente di meglio

vorrei cambiare ma sei poi rimango disoccupato?

E così si rimanda, non si agisce seriamente per cambiare la situazione e intanto il tempo passa.

E più il tempo passa più ci sentiamo insoddisfatti e poco realizzati.

Si continua a sopportare il capo che non ci apprezza, i colleghi che se ne approfittano, lo stipendio che non ci basta.

Ma una cosa è certa: se non si agisce le cose non cambieranno da sole.

Perché allora così tante persone rimandano anche quando è la loro vita che mettono in stand-by?

Spesso rimandare ci tiene al sicuro, ci protegge dalla possibilità di fallire.

Ma non tentare neanche di cambiare le cose significa fallire a prescindere!

È una profezia che si auto-avvera

Questo accade perché, se crediamo fermamente che qualcosa sia reale, finiamo per agire come se lo fosse e così facendo diviene reale come conseguenza delle nostre azioni.

Se continui a pensare che le cose andranno male stai facendo il primo passo che porta proprio in quella direzione, se sei preparato al fallimento e convinto che questo sia imminente sei anche propenso a mollare tutto davanti ai primi ostacoli e probabilmente fallirai.

Quello che invece dobbiamo imparare a fare è cambiare stato mentale, vedere le cose da una prospettiva diversa, aperta al cambiamento e ad assumersi qualche rischio.

Mente aperta al cambiamento

Chi realmente reagisce alle situazioni e si mette in gioco inizia a pensare vedendo le cose da un’altra prospettiva.

Non esistono più scuse o responsabilità da dare ad altri.

Questo cambiamento di prospettiva non si raggiunge facilmente, ma una volta iniziato cominciamo a vedere opportunità dove prima si vedevano ostacoli.

Un vecchio detto cinese recita:

Un albero il cui tronco si può a malapena abbracciare nasce da un minuscolo germoglio.
Una torre alta nove piani incomincia con un mucchietto di terra.
Un lungo viaggio di mille miglia si comincia col muovere un piede.

Uscire dalla zona di comfort

Il primo passo è il più difficile perché è quello che ci fa uscire dalla nostra zona di comfort ma è il più importante.

Una volta presa la decisione di farlo il cambiamento è già iniziato.

A volte il “vecchio te” ricomparirà sussurrandoti all’orecchio:

Ma dove stai andando?

Perché rischiare?

E spesso anche altre persone tenteranno di farti demordere.

Impara ad abbassare il volume di queste voci.

Circondati di persone che ti stimolano e ti supportano.

È arrivato il momento di agire e noi possiamo aiutarti in questo.

Segui i nostri social dove potrai trovare stimoli e consigli utili ma soprattutto partecipa all’evento DA ZERO AL SOGNO, l’unico in grado di trasformare la tua vita come vuoi tu.

Clicca sul link sotto e scopri come si svolgerà l’evento!

MENTORING RESOURCES SRL

SEDE LEGALE
Viale Cristoforo Colombo, 11 54033
Marina di Carrara (Ms)

P.IVA IT01359470455
seguici su

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 19:00
oppure scrivici una mail a:
info@mentoringresources.org
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this