fbpx
samantha-cristoforetti-3

Perchè la NASA ha scelto Samantha Cristoforetti come comandante di missione

La NASA sceglie Samantha Cristoforetti come comandante di missione. I motivi del suo successo? Disciplina, competenze e visione d’insieme. Ne parliamo con Nicola Colonnata.

Leggendo l’intervista di Samantha Cristoforetti ed il suo motto Be prepared, be prepared, be prepared mi vengono in mente le parole di uno dei miei insegnanti, Grand Master Leung Ting* quando volai da lui ad Hong Kong nel 2005 e venni accettato come primo italiano nella storia quale suo allievo privato. Mi chiese: “Sei venuto fino qua perché davvero vuoi conoscere i segreti del Wing Chun Kung Fu?” ed io naturalmente risposi entusiasta “Certo Gran Master”. Lui allora mi guardò fisso nelle palle degli occhi e mi disse: “Ok preparati” e mi fece sedere. Poi continuò dicendomi: “Il primo segreto è lavorare duro!”. Ed io lo guardai in attesa del secondo segreto. Poi mi disse: “Il secondo segreto è lavorare duro!”. Ed io lo guardai nella speranza che mi rivelasse qualcosa che non sapevo già, che avrebbe dato un senso a tutti quei chilometri che avevo fatto per riuscire ad avere una lezione privata da lui. Poi il Grande Maestro continuò dicendomi a voce bassa: “Ed il terzo segreto è…: “Lavorare duro!”.

A quel punto capii la lezione, nella vita non esistono scorciatoie, esiste solo la determinazione e la disciplina di voler lavorare più duramente di tutte quelle persone che stanno lottando per i tuoi stessi obiettivi, di andare avanti con costanza anche quando non ne hai voglia, di fare ogni giorno il tuo “sporco lavoro” che magari lì per lì non te ne fa nemmeno capire il senso, ma costituisce un singolo passo che fatto giorno dopo giorno, per un determinato numero di anni, ti farà riuscire ad arrivare sulla vetta di quella montagna sulla quale all’inizio ti eri riuscito a vedere e che ti ricompenserà di tutti i sacrifici fatti.

Non mi stupisce pertanto che Samantha Cristoforetti abbia parlato di queste caratteristiche: durante la mia carriera di insegnante di Wing Chun** ho avuto il privilegio di insegnare nelle mie Accademie Arti Marziali a migliaia di studenti, stessa cosa successivamente quale Life&Mental Coach nei corsi organizzati dalla Mentoring Resources*** e quello che ho notato è come questa caratteristica di essere preparati unita a quella della volontà di essere disposti a lavorare duro ogni giorno siano un mix micidiale, in senso positivo naturalmente, per portare una persona al proprio successo personale in ogni campo della vita: nella salute, nel business e nelle relazioni.

Invece, le persone che sono figlie della politica del TUTTO-E-SUBITO non sono disposte a mettere sul piatto competenze e duro lavoro e finiscono spesso per accontentarsi di successi apparenti da social network in cambio di una “felicità da zucchero filato”, ossia uno stato emotivo che dopo poco svanisce.

Al contrario, chi nella vita ha guidato con l’esempio in qualsiasi campo facendo la cosiddetta “gavetta” potrà essere a sua volta un esempio positivo per qualsiasi team vorrà costruire.

L’autorevolezza è qualcosa che si costruisce con i fatti e non con le parole, le persone come Samantha, come i più grandi atleti ed imprenditori di successo, hanno compiuto tutte le azioni necessarie per arrivare dove sono oggi; noi li leggiamo in libri ed interviste, ma dietro le loro esperienze c’è la storia di una vita fatta di sacrifici e duro lavoro.

Quello che vedo oggi in molti giovani è proprio la mancanza della pazienza e della dedizione di voler costruire la propria storia, fatta naturalmente anche di errori e fallimenti, ma fatta di vita reale e non solo di quella apparente del mondo social che gonfia l’ego di molti, ma che punzecchiando con un ago da parte di un vero ricercatore rischia di sgonfiarsi come un palloncino pieno d’aria.

Il duro lavoro ripaga sempre, tanti anni fa me lo ha insegnato il mio maestro, oggi anch’io lo insegno ai miei allievi e dall’articolo che ho letto vedo che anche dallo spazio sono d’accordo con noi.

 

* n.d.r. ultimo allievo diretto di Great Grand Master Yip Man, a sua volta maestro di Bruce Lee

** n.d.r. nel 2005 Nicola Colonnata è stato proclamato il più giovane Sifu [maestro] d’Europa della sua arte marziale Wing Chun Kung Fu

*** n.d.r. la società di formazione che lui stesso ha fondato

Photocredits: ESA/NASA

CONDIVIDI SUI TUOI SOCIAL

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this